Gli Esploratori, un mondo letterario, fra i ciliegi rosa.

Nel quartiere Prati, circondato da alberi in fiore, dirimpetto al suggestivo Mercato dei Fiori, c’è un luogo particolare. Questa volta noi delle Muse siamo andate alla ricerca di una libreria-enoteca, un duo spesso vincente e l’insegna de Gli Esploratori all’esterno – cibi, vini, libri – stuzzica le nostre menti. 

Lucrezia, libraia e lettrice appassionata, ci introduce nel suo mondo fatato. I nostri occhi vanno subito alle pareti dove sugli scaffali, libri e bottiglie di vino, sono perfettamente mixate fra loro a seconda del luogo, ma andiamo con ordine.

Questo posto nasce dal titolare Vittorio e dalla sua passione per tre pilastri imprescindibili: letteratura, buon cibo e vini d’annata. Un luogo letterario e gastronomico che desidera esplorare la cultura a tutto tondo, trasformando la lettura in un’esperienza sensoriale. Vengono infatti abbinate libri di qualità al piacere di mangiare e bere bene, con un’attenzione particolare al territorio. 

Il locale è organizzato in uno spazio esterno con sedute circondate da siepi, per garantire tranquillità ai commensali, e due stanze all’interno, dall’atmosfera intima e retrò, quasi parigina, con luci calde e soffuse, dove i libri sono suddivisi in base alle regione italiane: Camilleri per la Sicilia, Pavese per il Piemonte e tanti altri. È possibile trovare anche libri in lingua per ogni paese del mondo: un luogo perfetto per viaggiare con la mente. Sulle pareti laterali, svettano invece tutti i volumi del catalogo di Edizioni E/O, storica casa editrice romana, la cui sede è a due passi da qui.

Al centro del locale, un grande tavolo in legno su cui svettano le ultime novità letterarie, nazionali e internazionali, completa uno scenario suggestivo per ogni lettore. L’atmosfera calda e accogliente vi aiuterà nella scelta del libro giusto, con possibilità di degustare i vini, italiani e francesi, delle migliori cantine.

Parlando – o meglio, scrivendo – di degustazioni, chiediamo a Lucrezia di spiegarci qualcosa di più sul cibo. La proposta è quella italiana, con un’offerta che di volta in volta, cambia Regione, per dare voce a tutta la penisola e ai suoi sapori. Dal Pranzo con l’autore che unisce la classica presentazione letteraria alla degustazione, c’è poi la Merenda letteraria, organizzata con i gruppi di lettura, per chiacchiere letterarie fra tè e muffin. Per partecipare, basta prenotarsi sul sito del locale o sui canali social.

Come sempre, noi delle Muse abbiamo gustato un aperitivo perdendoci fra gli scaffali, ma non temete, siamo pronte a ripartire alla scoperta di nuovi posti letterari!

Text © by Carola Baudo
Images © by Federica Girardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: